Panoramica Panoramica Cerca Cerca Sopra Sopra
Categoria: Classici
Ordina per:
Predefinito | Nome | Autore | Data | Click
folder.png Classici File: 6
 

Files:

pdf.png AGOSTINO - Soliloqui

Scarica

Composti nel 387, i "Soliloqui" attuano, come già "A se stesso" di Marco Aurelio, uno sdoppiamento dell'io e si configurano come dialoghi tra Agostino e la Ragione, ponendo il primo in umile ascolto della seconda. Dalle "discussioni" sulla possibilità di conoscere Dio e l'anima, il vero e il falso, Agostino giunge a provare l'immortalità dell'anima attraverso l'immortalità della verità.

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
655.69 KB
51

pdf.png NAGEL THOMAS - Brevissima introduzione alla filosofia

Scarica

"Con chiarezza e accessibilità, Thomas Nagel illustra e interpreta secondo la propria visione gli argomenti fondamentali della filosofia: la conoscenza, il rapporto mente-corpo, il linguaggio, il libero arbitrio, il confine tra giusto e sbagliato, la morte, il significato della vita. I problemi su cui si sono arrovellati i pensatori nei secoli vengono affrontati non a partire dalle teorie e dagli assunti dei grandi maestri, ma riflettendoci a fondo, facendo filosofia nel modo più diretto. "

Salvatore Veca

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
669.97 KB
47

pdf.png PLATONE - Apologia di Socrate

Scarica

Atene 399 a.C.: Socrate, accusato di corrompere i giovani, non credere agli dèi tradizionali e introdurre nuove divinità, viene processato pubblicamente. L'Apologia di Socrate è il discorso di autodifesa che Platone attribuisce al maestro e rappresenta il contributo piú importante e rigoroso alla comprensione della personalità e alla trasmissione del pensiero del filosofo.

(da einaudi.it)

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
308.53 KB
49

pdf.png PLATONE - Critone

Scarica

Condannato alla pena capitale e rinchiuso in prigione in attesa di essere giustiziato, nel Critone Socrate rifiuta l'offerta di fuga fattagli dall'amico, richiamandosi ai suoi obblighi verso lo Stato: un'ingiustizia può essere ripagata da un'altra ingiustizia?

(da einaudi.it)

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
299.7 KB
45

pdf.png PLATONE - Fedone

Scarica

Il grande filologo e filosofo tedesco Paul Natorp ha definito il Fedone «un monumento a Socrate». Ma in realtà il Fedone, dialogo in cui Platone ricostruisce a modo suo l'ultimo giorno di vita di Socrate e le conversazioni intercorse in quest'occasione, è molto piú di questo: è un monumento alla filosofia. È un invito rivolto a tutti gli uomini, accattivante nei modi ma perentorio nella sostanza, a incamminarsi lungo la via della ricerca, nella consapevolezza che la cura dell'anima, la preoccupazione affinché diventi saggia quanto possibile, è l'unico modo di vivere davvero rispettoso della natura umana, dei suoi desideri e dei suoi bisogni. Forse l'aspetto piú stupefacente in quest'opera è proprio l'indissolubile intreccio tra vita e filosofia, espresso in modo esemplare dall'apparente contrasto fra il pathos esistenziale e drammatico del racconto e la grande mole di sottili e pacate argomentazioni (su cui la filosofia d'Occidente non ha mai smesso di meditare) che essa propone. La presente edizione contiene un testo greco corretto alla luce delle ricerche piú recenti, una traduzione filologicamente precisa ma di scorrevole lettura, un'ampia introduzione, dove sono affrontati tutti i problemi piú rilevanti che l'opera solleva, e un ricco apparato di note esplicative, in confronto costante con la letteratura critica piú autorevole e aggiornata.

(da einaudi.it)

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
619.21 KB
46

pdf.png PLATONE - Simposio

Scarica

Nel Simposio si racconta di un banchetto organizzato per celebrare la vittoria che il poeta Agatone aveva riportato nell'agone tragico delle Lenee. I presenti, da Aristofane ad Alcibiade a Socrate, tengono a turno discorsi sulla natura di Eros e, nello sforzo di superarsi a vicenda in una sorta di gara, declinano la forma dell'encomio tradizionale in un climax drammatico in cui ogni discorso mette in risalto una tesi particolare: Eros come il piú antico degli dèi (Fedro), il contrasto tra eros divino ed eros popolare (Pausania), l'eros come principio universale della natura (Erissimaco), l'eros come brama dell'uomo verso la sua metà perduta (Aristofane), Eros come il piú giovane, il piú bello e il piú eccellente degli dèi (Agatone). Infine Socrate, che non propone un suo discorso, ma riferisce quel che ha appreso dalla sacerdotessa Diotima di Mantinea, stabilendo un punto fondamentale, ma altrettanto ineluttabile: la natura carente dell'amore e dell'innamorato.

(da einaudi.it)

Creato:
Dimensione:
Downloads: 
2015-09-19
531.51 KB
47

Documenti inseriti di recente

Ultimi 5 file inseriti
1. hermes_2012_01 2016-11-02 14:52:37
2. DE BARTOLOMEO & MAGNI - Che cose lilluminismo - Gu[...] 2016-05-09 14:08:48
3. Quante cose sa fare il nostro cervello! 2015-09-19 19:22:22
4. SCONOSCIUTO - Ovide Decroly 2015-09-19 19:22:22
5. LAURO PIETRO - temi di pedagogia 2015-09-19 19:22:22

Documenti scaricati di recente

Lo spazio didattico ideato dal prof. Fricano, ad uso e consumo dei suoi allievi, sperando che possano migliorare, didatticamente parlando, nell'utilizzo virtuoso della rete.
 
 
 
 

 

creative commons 88x31

Album

Top